A Gennaio partirà anche a Siena la Campagna di OBBEDIENZA CIVILE lanciata a livello nazionale dai comitati ACQUA BENE COMUNE.
É stata chiamata di “obbedienza civile” perché non si tratta di “disobbedire” a una legge ingiusta, ma di “obbedire” alle leggi in vigore, così come modificate dagli esiti referendari. Lo scopo principale della campagna è ovvio: ottenere l’applicazione del risultato che è inequivocabilmente scaturito dai referendum.
Con la mobilitazione attiva di centinaia di migliaia di cittadini ci proponiamo di attivare una forma diretta di democrazia dal basso, auto-organizzata, consapevole e indisponibile a piegare la testa ai diktat dei poteri forti di turno.

Pin It on Pinterest

Share This