Si è costituito il comitato provinciale della provincia di Siena per i referendum sul lavoro, composto dalle forze politiche e sociali promotrici dei referendum per l’abrograzione dell’art. 8 del DL- 138 del 13/8/2011 varato dal governo Berlusconi, che abroga il contratto nazionale di lavoro, e per il ripristino dell’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori. Lo rendono noto le forze promotrici senesi di Italia dei Valori, Sinistra Ecologia e Libertà, Rifondazione Comunista e ALBA. Il comitato, che ha già ricevuto il sostegno di ANPI Provincia di Siena e della FIOM, è aperto all’adesione delle realtà politiche, sindacali e della società civile della provincia di Siena. Il comitato inoltre organizzerà la raccolta firme e promuoverà la costituzione di analoghi comitati nei comuni con il coinvolgimento delle realtà territoriali e sui luoghi di lavoro. Per informare i cittadini sui punti di raccolta è stato allestito un profilo facebook raggiungibile al seguente indirizzo: http://www.facebook.com/referendumlavoro.siena e sul sito web: http://www.referendumlavoro.it/. A partire da domani, sabato 13 ottobre, a Siena in Viale Maccari – La Lizza, sarà presente un banchino dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 19.30 e lunedì 15 ottobre e giovedì 18 ottobre dalle 17 alle 19.30 a Madonna delle Nevi – Via Rinaldini, Siena. La nostra è una battaglia di civiltà in difesa dei diritti fondamentali di tutti i lavoratori, a cominciare da quelli più deboli. La precarietà si combatte con più e non con meno diritti. La raccolta firme durerà fino alla fine di dicembre p.v. con numerosissime postazioni in tutto il territorio regionale il cui calendario è consultabile sulle pagine web dei soggetti promotori. Sarà inoltre sempre possibile firmare presso le segreterie dei vari Comuni. Chi ritiene giusto difendere importanti conquiste di civiltà e di giustizia sociale da chi ci vuole riportare alle condizioni dell’inizio del secolo scorso, è invitato a firmare prima possibile, facilitando il lavoro dei tanti volontari impegnati in tutto il Paese per la riuscita dell’ iniziativa. 

Il Comitato Referendario Provinciale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui